End of the Year’s Numbers / Statistiche di Fine Anno

The global production map shows only one modification with the U.S. and the U.K. switching positions on the top builder country list. The U.K. moves up to fourth place while the U.S. slides down to fifth.
Europe is the largest producer in terms of length with Italy far out in front. Turkey continues to lose market numbers but still retains the same ranking as last year, while the UK and China continue to grow. Greece is still in 10th place this year, but will soon leave this Top 10 list following the delivery of two large superyachts. Most of the large-yacht builders in the US are reporting fewer orders.top10 1top10 2The category of yachts larger than 250 feet, orders are up 25 per cent over last year. And there is a record number of builds breaking the 100-metre barrier. Three of these giants are scheduled for delivery before the end of the year, and no fewer than six others will be launched in 2015. Lürssen leads the way in this special market, and even if it’s unofficial from the respective yards, we have it on good authority that Feadship and Oceanco signed new orders. The future will be exciting. top10 3Refits and rebuilds are growing all over the world. Prestigious yards also continue to develop this activity, including Royal Huisman, Feadship, Mondo Marine, Pendennis, Trinity, Lürssen and RMK. The past year has been extremely interesting for the brokerage market, which should have a real impact on the GOB soon. Very good buying activity purged the market of a lot of yachts that had been for sale for a long time, thus removing barriers to new construction for some owners and reducing options for some would-be owners. More importantly for the future of the industry, the world has again counted a record number of new billionaires. But the fluctuating marketplaces, a surprising cool-down in BRIC countries’ economic growth and an uneven economy in Europe could keep a foot on the brakes for an industry otherwise poised for growth.top10 4

La mappa della produzione globale mostra solo una modifica con gli Stati Uniti e il Regno Unito scambiarsi di posto nella lista dei Paesi top builder. Il Regno Unito si sposta fino al quarto posto, mentre gli Stati Uniti scivolano al quinto posto.
L’Europa è il più grande produttore in termini di lunghezza, con l’Italia di gran lunga in testa. La Turchia continua a perdere numeri di mercato, ma conserva ancora la stessa classifica dello scorso anno, mentre il Regno Unito e la Cina continuano a crescere. La Grecia è ancora al 10 ° posto di quest’anno, ma presto lascierà questa lista Top 10 in seguito alla consegna di due grandi superyacht. La maggior parte dei costruttori di grandi yacht negli Stati Uniti stanno segnalando un minor numero di ordini. La categoria di imbarcazioni di dimensioni superiori a 250 piedi ha ordini in crescita del 25 per cento rispetto allo scorso anno. E c’è un numero record di nuovi progetti pronti a rompere la barriera dei 100 metri. Tre di questi giganti sono in programma per la consegna entro la fine dell’anno e altri, non meno di sei saranno varati nel 2015. Lürssen apre la strada in questo settore speciale del mercato e, anche se è non ufficiale dai rispettivi cantieri, si ha notizia attendibile che Feadship e Oceanco firmato nuovi ordini. Il futuro sarà emozionante. Refit e ricostruzioni sono in crescita in tutto il mondo. Cantieri di prestigio continuano a sviluppare questa attività, tra cui Royal Huisman, Feadship, Mondo Marine, Pendennis, Trinity, Lürssen e RMK. L’anno scorso è stato estremamente interessante per il mondo del brokeraggio, che dovrebbe avere un impatto reale sulla GOB presto. Una buona attività di acquisto ha “ripulito” il mercato di un sacco di barche che erano state in vendita per un lungo periodo, eliminando così gli ostacoli a nuove costruzioni per alcuni proprietari e ridurre le opzioni per alcuni aspiranti proprietari. Ancora più importante per il futuro del settore, nel mondo è cresciuto un numero record di nuovi miliardari. Ma i mercati fluttuanti, un sorprendente raffreddamento della crescita economica dei paesi BRIC e un’economia irregolare in Europa potrebbero tenere il piede sul freno per un settore altrimenti pronto per una crescita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...